Ballerine in perizoma a pagamento a cavalcioni su clienti: “Non è prostituzione”

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2014 14:09 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2014 14:20
Ballerine in perizoma a cavalcioni sui clienti: "Non è prostituzione"

Ballerine in perizoma a cavalcioni sui clienti: “Non è prostituzione”

OCCHIOBELLO (ROVIGO) – Ballerine in perizoma (e nulla più) a cavalcioni dei clienti di un night club appartati in un privé? Non è prostituzione. L’ha stabilito il tribunale di Rovigo, assolvendo dall’accusa di sfruttamento della prostituzione il presidente e il gestore di un locale notturno di Occhiobello (Rovigo).

Tutto era nato, ricostruisce il Gazzettino, durante un normale controllo dei carabinieri al circolo privato. Qui, nel privé, i militari avevano visto due giovani che aveva su di sé, a cavalcioni, due ballerine quasi nude, fatta eccezione per un sottile perizoma.

Di primo acchito quella posizione, costata ai due uomini circa venti euro, è parsa ai carabinieri più simile ad un rapporto sessuale che ad un ballo. Così è partito il procedimento penale a carico dei responsabili del night. Ma considerato il costo e il contesto, i giudici hanno ritenuto che non si trattasse di un rapporto sessuale a pagamento, ma semmai di un uso “hot” del privé.