Barry Freundel, rabbino, ammette: “Ho filmato 150 donne nude in Sinagoga”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2015 22:56 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2015 22:56
Barry Freundel, rabbino, ammette: "Ho filmato 150 donne nude in Sinagoga"

Barry Freundel, rabbino, ammette: “Ho filmato 150 donne nude in Sinagoga”

NEW YORK – Alla fine si è arreso alle prove e si è dichiarato colpevole. Il rabbino ortodosso di Washington, Barry Freundel, ha ammesso in tribunale di aver aver filmato di nascosto e a più riprese oltre 150 donne nude mentre si preparavano al bagno rituale ebraico nella sua sinagoga.

Nel corso di un’udienza in un tribunale di Washington, il rabbino Freundel, 63 anni, si è dichiarato colpevole di 52 capi di imputazione relativi a questo clamoroso caso di voyeurismo, punibili ciascuno con una pena fino ad un anno di reclusione.

La vicenda venne alla luce lo scorso ottobre, quando il rabbino Freundel venne arrestato dopo che era stato scoperto che aveva nascosto una telecamera in un orologio nel reparto docce della sua sinagoga e accusato di aver filmato segretamente almeno sei donne. Poi era comparso in tribunale per una prima udienza lo scorso 16 gennaio, ma la pubblica accusa aveva allora chiesto più tempo per esaminare in maniera approfondita le prove contro di lui. E in una riunione la settimana scorsa nell’ufficio del procuratore distrettuale a Washington è emerso che le vittime del ‘rabbino-guardone’ erano state in realtà almeno 150.