Le belle indignate di Occupy Wall Street fotografate e postate sul blog

Pubblicato il 21 ottobre 2011 9:07 | Ultimo aggiornamento: 21 ottobre 2011 2:24

NEW YORK – Le “belle indignate” di Wall Street fanno discutere negli Stati Uniti. Non sono loro, avvenenti dimostranti che aderiscono al movimento “Occupy Wall Street”. Sotto accusa c’è invece un blogger voyeur che ha raccolto le foto delle ragazze che più lo colpivano, per il fisico più che per le idee.

Fatto sta che quest’uomo (o ragazzo) le ha selezionate una a una e le ha inserite sul blog chiamato “Hot Chicks of Occupy Wall Street”. E poi ha condito il tutto con alcune considerazioni come: “Se avessi saputo che c’erano ragazze così belle (hot, appunto), sarei andato subito lì”.

Naturalmente questa azione non poteva passare inosservata: il blogger è stato subissato di insulti da “indignati” e femministe di ogni specie. L’accusa è sempre la stessa: così si sminuisce il valore della protesta.