Monique Sluyter, la velina che difende Berlusconi: “Con lui tante cene ma niente sesso”

Pubblicato il 4 Febbraio 2011 13:42 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2015 13:55

Monique Sluyter

MILANO – Il quotidiano ‘Libero’ trova la “velina” che difende Silvio Berlusconi. Mentre tutte parlano di cene, festini, sesso e bunga bunga, il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro pubblica un’intervista a Monique Sluyter attrice e modella di 43 anni, che di Berlusconi dice: “Mi ha sempre rispettata, mi ha aiutata a far carriera ma si è sempre comportato come un vero signore nei miei confronti”.

Monique racconta di essere passata in Italia quando aveva 18 anni per un programma con Smaila e di aver conosciuto Silvio Berlusconi che non l’ha “mai sfiorata nemmeno con un dito”. Tra di loro, dice Monique, ci sono state “tante cene ma niente sesso”.

“Quando avevo 18 anni negli anni 80 – racconta l’attrice a ‘Libero’ – Lui era un talent scout, mi fece un provino. Poi mi disse che assomigliavo molto a Marilyn Monroe, promettendomi che nel giro di tre mesi mi avrebbe trovato un lavoro. E così fu. Venni assunta per il programma sexy ‘Colpo grosso’; a cui seguì ‘Tutti i frutti’, dove ero l’assistente del conduttore Umberto Smaila. Vivevo in un bell’appartamen to a Milano con altre ragazze olandesi. Tuttavia posso assicurarle che non mi fece mai nessuna proposta sconcia: né a me né alle mie compagne”.