Brescia, adesca ragazzini in chat: imprenditore arrestato per pedofilia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 luglio 2015 15:05 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2015 15:06
Brescia, adesca ragazzini in chat: imprenditore arrestato per pedofilia

Brescia, adesca ragazzini in chat: imprenditore arrestato per pedofilia

BRESCIA – Dieci o venti euro, una maglietta in regalo. E’ così che un imprenditore bresciano di 57 anni avrebbe comprato le prestazioni di alcuni ragazzini di 16 e 17 anni. L’uomo è accusato di prostituzione minorile. Secondo l’accusa l’uomo avvicinava i ragazzi su chat come Facebook. Gli appuntamenti avvenivano nei parcheggi di alcuni centri commerciali di Brescia e sul Garda.

I ragazzi sono tutti compagni di scuola, l’indagine è partita dalla segnalazione di una mamma, insospettita dal comportamento del figlio. L’uomo si è difeso dicendo che i ragazzi erano consenzienti.