Cannabis Club Alaska, reporter si dimette in diretta: “E’ mio, fanculo a tutti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 settembre 2014 15:36 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2014 15:36
Notizia sul Cannabis Club Alaska, reporter si dimette in diretta: "E' mio, fanculo a tutti"

Notizia sul Cannabis Club Alaska, reporter si dimette in diretta: “E’ mio, fanculo a tutti”

ROMA – La reporter Charlo Greene della KTVA, network affiliato con la CBS in Alaska, inizia a parlare del servizio che h appena realizzato sull'”Alaska Cannabis Club” e si licenzia in diretta. La donna aveva appena fatto un servizio sull’uso medico della marijuana. Davanti alle telecamere ha spiegato con orgoglio e improvvisamente di essere una dei proprietari del club: “Dedicherò le mie energie a lottare per la libertà e la legalizzazione della marijuana in questo paese. Quindi, Fuckhole (parola traducibile con “fanculo” n.d.r), mi licenzio”. La Greene poi se ne va dall’inquadratura e lascia la collega dello studio centrale di stucco che, una volta ricevuta la linea, si scusa con i telespettatori.

L’Alaska sta seguendo l’ondata di diversi stati americani e si appresta alla legalizzazione della marijuana. Subito dopo l’expoit, la reporter in questione ha avviato una campagna di crowdfunding su “Indiegogo” per raccogliere fondi utili a finanziare i suoi viaggi attraverso lo stato. Farà comizi ovunque per trasformarlo in uno stato pieno di coltivazioni del nuovo oro “verde”.

 

 

 

Il video con l’insolito licenziamento intanto, in due giorni ha superato quota 6 milioni e 700mila visualizzazioni: