Cesare Lanza: Eleonora Brigliadori, sesso, ovvietà e fiori di Bach

di Cesare Lanza
Pubblicato il 25 gennaio 2014 8:14 | Ultimo aggiornamento: 24 gennaio 2014 20:04
Cesare Lanza: Eleonora Brigliadori, sesso, ovvietà e fiori di Bach

Eleonora Brigliadori (foto Lapresse)

ROMA – Il 23 gennaio non è stata una giornata piacevole, oltre alla resistenza incontrata dai miei colleghi sulla questione delle firme di Repubblica c’è stato un mal riuscito confronto con l’attrice Eleonora Brigliadori, a “La vita in diretta”. Ero stato invitato per commentare le cronache da San Marino su un medico, arrestato per molestie e improprie iniziative sessuali verso alcune sue pazienti.

Ogni tanto succedono episodi simili, che non si risolvono con il giusto arresto e condanna (ovviamente dopo le prove, in un tribunale) dell’imputato. A mio parere, oltre gli aspetti dei vari episodi, sarebbe bene riflettere sulle questioni di fondo: il mistero del sesso; il livello della nostra società rispetto al sesso. Di fronte a me, come detto c’era la signora Brigliadori: la ricordavo come una giovane donna anticonformista e brillante. Che delusione! Non avevo quasi aperto bocca e ha incominciato a darmi sulla voce, mi ha impedito – temo – di spiegarmi con chiarezza. Ci provo qui.

Penso che il sesso sia un territorio indecifrabile, può essere un paradiso e un inferno, o anche un terribile limbo per chi non osi affrontare, e superare, le cecità di tabù imposti dalla nostra educazione. Certo, i palpeggiamenti e le prepotenze simili a quelle del medico di San Marino sono da condannare. Severamente, in modo esemplare. E la trasmissione, il dibattito finiscono dopo un minuto: chi potrebbe sostenere il contrario? Ma è sciocco, è inutile chiedersi come e perchè il sesso ossessioni la vita di milioni di persone, con istinti e atti esecrabili ma non facilmente comprensibili (e curabili)? In quale società siamo stati educati?

Mi sono azzardato a dire che siamo cresciuti con i film di Edvige Fenech e – volevo aggiungere – in una civiltà pansessuale , dalla pubblicità alla moda, dalle copertine dei giornali alle battutacce da caserma e nei bar. Non era una difesa del medico. Era una riflessione. Infine. visto che si ripeteva che il medico si era comportato in modo indecoroso come ex capo di Stato mi sono permesso di sorridere e ricordare che a San Marino si cambia capo di Stato varie volte l’anno.

Mentre in Italia con Berlusconi e in Francia con Hollande e negli Stati uniti con Clinton e via via e via dicendo abbiamo assistito a ben altri episodi – inerenti a problemi di sesso. Eleonora strepitava “Che c’entra, che c’entra?” e suppongo che non capisse molto di quanto si diceva, visto che un prestigioso medico mi dava ragione e lei era convinta che, invece, il consenso fosse per lei. Boh, boh! In precedenza quel medico e io avevamo sorriso perchè in un altro pezzo della trasmissione la Brigliadori aveva trovato il modo di esaltare i miracoli dei fiori di Bach. Concludiamo con un sorriso? Utilizzi lei, Eleonora, questi medicamentosi fiori. E li mandi anche a me, chissà, forse anch’io ne ho bisogno.