Club lap dance “Blue Night”: Vittoria Risi e altre 6 dive del porno all’inaugurazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Febbraio 2014 16:39 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2015 15:15

ROMA – neanche il diluvio universale ferma la notte romana. I “porci con le ali” infatti, si presentano in massa al nuovo club di lap-dance “Blue Night”.

La serata la racconta come sempre in questi casi Dagospia, che mostra le immagini dei due palchi di lap dance inaugurati. All’evento hanno partecipato anche sette dive del porno che si sono lasciate andare a, scrive Dagospia, “esibizioni sul palco bollentissime“. Dago psiega però che “dopo la fuga dei cervelli all’estero, anche le gnocche cominciano ad emigrare” dato che “in tempi di vacche magre” come questi, “anche il sesso non sembra tirare più”.

Scrive Gabriella Sassone per Dagospia:

“Tira più un pelazzo (ma va bene anche senza) di gnocca ben navigata ed esperta da ammirare che un carro di buoi. Neanche il diluvio universale abbattutosi ieri sera sulla Capitale trasformandola in una laguna con conseguenti gravi disagi, ha fermato quei maschietti infojati che si eccitano nel guardare, sognare e desiderare gli “ultracorpi femminili”: tanti i porci senza ali che non sono voluti mancare all’opening del club di strip dance “Blue Night”, completamente ristrutturato e ingrandito sullo stile dei club americani”.

“Tanto per capirci subito, il locale è quello dove qualche mese fa si esibì in una claudicante lap dance con tanto di capitombolo la svalvolata Sara Tommasi, inciampata nel porno per un breve e infausto periodo. Quella serata (tragi-comica) ancora se la ricorda bene il proprietario del “Blue Night”, Andrea Costantino, noto negli ambienti porcini col soprannome “Er Verdura””.

“Lui non ha badato a spese per portare a nuova vita il suo locale di via di San Getullo, zona Tiburtino, aperto ormai da 10 anni e ultimamente schiacciato dalla crisi. Duecentotrenta metriquadri arredati nei toni dell’argento e del nero, 2 piste da ballo, 2 palchi con palo di lap per gli spettacolini di sexy star e pornostar, 40 ragazze mezze nude con trampoli vertiginosi che girano per il locale e fanno impazzire l’ormone”.

“Solo ieri sera, Andrea Costantino ha assoldato per benedire il nuovo corso del suo club ben 7 dive del porno conosciute e amate, che si sono susseguite sul palco con le loro esibizioni a luci rosse bollentissime. Ecco i loro nomi: Beatrice Reyes, la giunonica Vittoria Risi (ex di Vittorio Sgarbu), la mora Sofia Cucci (che è anche produttrice e regista dei suoi film hard), Lara de Santis che si è fatta conoscere impersonando Lara Tommasi in un pornazzo con gli alieni che voleva essere la porno-parodia del primo discusso film della povera Saretta, Valentina Canali, Pamela Lolli e Nikita Star”.

“Nel delirio di maschietti impazziti, tra cui il presentatore di Viviroma Television Massimo Marino e il re dei sexy shop romani Ferdinando Ventura, le bambolone del sesso hanno anche firmato autografi sui loro calendari, sui manifesti e sulle cartoline con la loro immagine”.

“Poi è stato il momento topico delle foto ricordo con tutti i presenti. Insomma, pur di rilanciare, “Er Verdura” ha messo mano al portafogli, ma è contento dei risultati. “Ho speso sì, non so manco bene quanto. Arrivato a 250mila euro ho smesso di contare quanto mi costava rinnovare il tutto, ma l’ho voluto fare per dare una smossa a questo mercato, in crisi già da tempo: gli uomini non spendono più come una volta per venire a vedere gli spettacoli hard e passare una serata in compagnia di ragazze bellissime”, dice.

“Parole sante: anche il sesso in tempo di vacche magre pare non tirare più come un tempo. Qualcuno direbbe: l’uccellin della comare non vuole pensieri! Si comincia a registrare infatti anche un nuovo fenomeno sociale: dopo la fuga dei cervelli all’estero, anche le gnocche cominciano ad emigrare. La prima che, delusa dagli scarsi guadagni e dalla poco professionalità incontrata nei club dello Stivale, ha lasciato Roma e l’Italia per tentare la fortuna a Toronto è la 24enne trasgressiva sexy star Beatrice Pantera, che è stata lanciata quest’estate dal salone dell’erotismo romano “Love Lab”, di cui è stata una delle testimonial.

Altre seguiranno il suo esempio? Se continua così ne siam certi. Intanto, per non sapere né leggere né scrivere, lo scaltro Verdura lancia al “Blue Night” “l’American Tour Girl”, tanto in voga in America. Di che si tratta? Le lap dancer escono tutte insieme in costumini simil bandiera Usa, sculettano, toccano e giocano con i presenti e si spogliano solo davanti a chi riempie la loro mutandina di dollari. Chissà se questo giochetto prenderà piede anche qui da noi. Stasera e domani si replica per la gioia dei porcini: attese anche le pornostar Michelle Ferrari, Symba, Zena Ler, Amanda Mel e Eva Thurman. Buon divertimento!”

Foto Luciano Di Bacco per Dagospia