Concordia, a Genova la manifestazione dei dipendenti a sostegno di Costa

Pubblicato il 22 Gennaio 2012 16:30 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2012 10:59

GENOVA – Centinaia di dipendenti di Costa Crociere si sono radunati oggi a Genova per una manifestazione pacifica in segno di cordoglio per le vittime del naufragio di Costa Concordia, ma anche in difesa dell’equipaggio e, piu’ in generale, del buon nome della loro societa’. Molti i cartelli e gli striscioni su cui e’ scritto ”l’equipaggio c’e”’.

Dalla centrale piazzale De Ferrari i manifestanti, molti dei quali con la giacca e il cappello sociale del gruppo, intendono dirigersi fino alla vicina piazza Piccapietra, dove a Genova ha sede Costa Crociere. Tra le persone radunate in piazza, circa quattrocento, non mancano gli ufficiali in divisa.

Piu’ di un mezzo migliaio i dipendenti di Costa Crociere che nel pomeriggio hanno partecipato a Genova alla manifestazione promossa in segno di cordoglio con le vittime del naufragio, ma anche in segno di solidarieta’ con l’equipaggio della nave Concordia.

”Con questa manifestazione vogliamo esprimere la nostra vicinanza sia a tutti i passeggeri, sia a tutti i membri dell’equipaggio di Concordia” ha spiegato una delle organizzatrici, Luana Oliveri, 28 anni, di Savona, che lavora come hostess per Costa Crociere. ”Non vogliamo piu’ sentire la parola ‘Schettino”’.

All’insegna dello slogan giallo-blu ”L’Equipaggio c’e”, i manifestanti hanno raggiunto la sede di Costa. Qui hanno depositato decine e decine di cartelli e messaggi di solidarieta’: ”Proseguiamo uniti nel rispetto dell’uomo, con passione e dedizione”; ”ce la faremo, siamo una famiglia”; ”il nostro sangue e’ giallo blu”; ”gli ufficiali ci sono e ci saranno sempre”.

Tra i tanti messaggi lasciati all’ingresso della sede genovese del gruppo, anche questo: ”Sono Giulia P. La mia mamma e’ venuta a Genova per lavorare in Costa. A Genova ha conosciuto il mio papa”’.

Le immagini della manifestazione (foto LaPresse)