Cruciani spara: “Sesso in cambio di favori? E’ il segno della civiltà”

Pubblicato il 23 Settembre 2011 1:28 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2015 12:03

ROMA – Prostituirsi con un uomo potente in cambio di favori? E’ il segno della società civile, parola del giornalista Giuseppe Cruciani. La performance del conduttore radiofonico è andata in onda su Raitre durante il programma ‘Agorà’ in cui ha detto: “In un mondo in cui c’è un uomo ricco e potente cui si rivolgono donne che vogliono entrare nel mondo dello spettacolo è il segno che la società occidentale funziona”.

Nel corso del talk show in cui si dibatteva dell’argomento “Berlusconi: la morale divide il Paese” Cruciani ha difeso la pratica della vendita del proprio corpo: “E’ così! E’ così! Nella società occidentale, negli Stati Uniti, in America, in Francia, in Italia esiste – continua – una minoranza di uomini e donne che si rivolgono all’uomo potente, all’uomo che governa il mondo dello spettacolo, della politica, o dell’industria per ottenere qualche cosa. Quello è il segnale che la civiltà occidentale funziona, che esiste la libertà. Un’altra società sarebbe una società talebana. Vendere il proprio corpo è il segnale che esiste la libertà”.