Voleva il sedere più tondo, si è fatta iniezioni di silicone: ora misura 114 cm

Pubblicato il 17 luglio 2012 16:38 | Ultimo aggiornamento: 17 luglio 2012 16:38

LOS ANGELES – Voleva il sedere più formoso del mondo, ora si ritrova col girovita più grande del pianeta. Lei, Vanity Wonder, era una normale donna americana con un girovita da 58 centimetri. Ma non le bastava, voleva assomigliare a Kim Kardashian.

Allora si è sottoposta a una serie di operazioni chirurgiche e, grazie al silicone, la circonferenza del suo sedere è arrivata a 114 centimetri. Vanity è stata presa dalla mania del “Bootylicious”: voleva avere le curve “al punto di giusto”.

Per realizzare il suo obiettivo, la ragazza ha speso circa 10 mila dollari per iniezioni di silicone e altri prodotti illegali. Sì, illegali, perché questo tipo di interventi sono illegali negli Stati Uniti e pure in Inghilterrra.

La ragazza ha anche subito un’infezione che poteva essere mortale: aveva un dolore tale che non riusciva a sedersi.

Vanity, 30 anni, ora deve acquistare gonne e pantaloni Xl. Racconta Vanity che la storia è cominciata nel 2006, mentre faceva la ballerina: “Una delle ballerine mi ha detto di farmi delle iniezioni. In un primo momento ho pensato che fosse pazza, poi ho pensato: perché non provare? Non ho mai pensato alle conseguenze”.

Quelle iniezioni sono però vietate perché il silicone può diventare tossico se iniettato nel corpo: ma un amico la mise in contatto con una donna che diede a Vanity le iniezioni: “Dopo le iniezioni il dolore era insopportabile. Ero delusa dei risultati, e cinque mesi dopo sono tornata per delle nuove iniezioni. Nel 2007, sono tornata di nuovo. Il mio sedere era sempre più grande e la gente lo notava”.

Ma la vanità ha le sue controindicazioni e Vanity sviluppò un’infezione accompagnata da un dolore terribile e febbre. “Il mio sedere sembrava in fiamme. Sono andata dal medico, ma era troppo spaventata per confessare le iniezioni illegali, e così ho taciuto. Il medico era perplesso, e mi ha prescritto antibiotici”.

Alla fine, racconta Vanity, lei stessa si è resa conto della pericolosità della cosa e ha smesso di farsi le iniezioni.