“Dammi 15mila euro o pubblico video hot sul web”: ricatto a futuro sposo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Febbraio 2015 16:15 | Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2015 16:15
"Dammi 15mila euro o pubblico video hot sul web": ricatto a futuro sposo

“Dammi 15mila euro o pubblico video hot sul web”: ricatto a futuro sposo

VICENZA – Prima lo ha convinto a spogliarsi in chat e fare sesso via Skype, poi lo ha filmato e lo ha ricattato. “Dammi 15mila euro o il video finisce online”. Un uomo di 44 anni di Verona ha denunciato il tentativo di estorsione di una donna conosciuta online. Estorsione a cui l’uomo, prossimo al matrimonio, non ha accettato e ha denunciato la situazione ai carabinieri.

Luca Pozza spiega su Il Gazzettino che l’uomo, che a breve si sposerà, ha conosciuto in chat una donna che si faceva chiamare Olivia Duval:

“Lei l’ha invitato a continuare la conversazione via Skype: quando i due si video-connettono, la donna, trentenne, appare molto avvenente, di carnagione bianca, vestita solo con un bikini color violaceo. Lei, svestendosi, consiglia lui a fare la stessa cosa e poi lo invita a una performance davanti alla telecamera. Dopo pochi minuti Olivia gli fa però sapere di avere registrato il video hard e poco dopo gli invia una mail affermando di aver registrato il gioco erotico, minacciando di pubblicare il materiale su internet se non avesse pagato 15 mila euro.

L’uomo dice di non avere quella somma, ma il giorno dopo invia tramite Western Union la cifra di 100 euro alla Duval, in un conto in Costa D’Avorio. Alle successive e incessanti richieste decide di inviare altri 400 euro. A quel punto si è deciso a presentare una denuncia in Questura a Vicenza, dove ora la polizia postale ha avviato le indagini. Sarà però difficile rintracciare la donna così come avere indietro i 500 euro pagati per il ricatto”.