Donna obesa nuda nel manifesto calpesta immagini Gesù e Maria. Proteste a Torino: “Via patrocinio”

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2014 13:32 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2014 16:08

TORINO – Un manifesto che pubblicizza una mostra di arte Lgbt all’ex Manifattura Tabacchi di Torino crea scompiglio al comune guidato da Piero Fassino. Il manifesto mostra una donna obesa che calpesta  le immagini di Gesù Cristo e della Vergine Maria ed  ha ottenuto il patrocinio del Comune

Il primo a protestare è stato il consigliere indipendente Giuseppe Sbriglio: “Non mi piace questa foto, io sono per difendere i diritti ma la trovo offensiva. La provocazione serve a sollevare le coscienze ma qui turba la mia anima. Gesù ci aiuta a schiacciare la testa del demonio non può l’uomo o la donna schiacciare la testa di Gesù. La mia tesi di laurea è stata sulla tutela del sentimento religioso e sta cosa a mio avviso vilipende.. e poi il Comune dà pure il patrocinio?”.

A Sbriglio s’è subito accodato Maurizio Marrone di Fratelli d’Italia: “Un’obesa nuda che calpesta le immagini di Gesù Cristo e della Vergine Maria: ecco la nuova frontiera dell’arte omosessuale che il Comune di Torino ha ritenuto di voler promuovere con il patrocinio della Città e, chissà, magari anche con finanziamenti. Le lobby gay non pensino di godere di una licenza di offendere la sensibilità altrui, soprattutto quella cristiana in un momento storico di feroci e cruente persecuzioni subite per la fede in quelle immagini sacre così oltraggiate dalla cosiddetta arte lgbt! Esigiamo l’immediato ritiro del patrocinio comunale da questa porcheria e le scuse pubbliche del sindaco Fassino per questo scivolone imperdonabile!”.

A difendere manifesto e patrocinio, il radicale eletto con il Pd, Silvio Viale: “Polemiche pretestuose, è arte, non vilipendio”. Michele Paolino, capogruppo Pd ha puntualizzato invece che il comune di Torino non sapeva nulla. Il patrocinio è stato infatti dato dall “Circoscrizione 6 che pare non sapesse del manifesto e che si sta dando da fare per toglierlo”. Fatto sta che la questione sta facendo discutere i consiglieri del capoluogo piemontese.

Il cartellone rappresenta una donna obesa e nuda, la quale calpesta un’icona raffigurante Gesù e Maria. La mostra si terrà all’ex Manifattura Tabacchi dall’8 al 17 ottobre.

Donna obesa nuda calpesta immagini Gesù e Maria. Proteste a Torino: "Via patrocinio" FOTO

Donna obesa nuda calpesta immagini Gesù e Maria. Proteste a Torino: “Via patrocinio”