photogallery

Due giorni di sesso sopra una panchina, coppia processata a Jesi

Foto d'archivio

Foto d’archivio

JESI (ANCONA), 22 GEN – L’hanno arrestato dopo due giorni di sesso selvaggio, su una panchina. Lui, nigeriano, 28 anni, venerdì conosce una donna, polacca, di 50 anni. Con lei si apparta, per modo di dire, su una panchina del Campo Boario di Jesi. I passanti però, vista la scena, decidono di chiamare la polizia. Sabato pomeriggio, stesso ora, stessa panchina, stessa scena. Stessi protagonisti.

Il nigeriano e la polacca erano tornati a dare spettacolo a luci rosse. Solo che lui, quando i carabinieri lo hanno interrotto per la seconda volta, ha perso la testa e ha iniziato a picchiarli. Arrestato, ieri il giovane è stato processato per direttissima. Davanti al giudice, in tribunale, l’amante focoso si è provato a difendere: “Ero ubriaco, non ricordo nulla”, poi il patteggiamento. E l’arresto.

To Top