Elezioni, Cosimo Mele si ritira dalla corsa a sindaco: “Festini hard? Mai perdonati”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Aprile 2015 16:07 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2015 16:08
Elezioni, Cosimo Mele si ritira dalla corsa a sindaco: "Festini hard? Mai perdonati"

Elezioni, Cosimo Mele si ritira dalla corsa a sindaco: “Festini hard? Mai perdonati”

BRINDISI – Alla fine Cosimo Mele si ritira: non correrà come candidato sindaco a Carovigno (Brindisi), paese di cui è stato primo cittadino dal 2013 fino allo scorso febbraio, quando si è dimesso per problemi interni alla giunta. “Mi faccio da parte – dice l’ex parlamentare Udc al Fatto quotidiano – Gli eletti che rubano e fanno le peggio cose sono tollerati e riveriti, quelli che commettono errori nella vita privata sono marchiati a vita, perché nulla gli si perdona“.

La candidatura di Mele, al centro di una vicenda di droga ed escort nel 2007, era stato inizialmente sostenuta anche dal Partito democratico. Poi, lo stop di Michele Emiliano che da segretario regionale ha richiamato all’ordine il partito locale. I dem per “non esporre il partito a speculazioni” hanno fatto marcia indietro sostenendo Mele solo con liste civiche. Ora la svolta, con il ritiro della candidatura.

Non l’ho deciso per fare un regalo al Pd. Sono anzi convinto che si possa governare meglio insieme, perché le persone con cui sono a stretto contatto sono capaci, degne e sicuramente all’altezza della situazione”, spiega Mele.