Emergenza rifiuti, a Napoli arriva l’Esercito: in azione 400 uomini

Pubblicato il 29 Novembre 2010 15:54 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2010 19:25

Sono 400 gli uomini del Genio Guastatori in azione dalla mattina del 29 novembre a Napoli per fronteggiare l’emergenza rifiuti. Dei 400 uomini (tra truppa, sottufficiali e ufficiali), 240 unità sono impegnate per le operazioni di vigilanza mentre 160 soldati con le pale meccaniche e bobcat stanno provvedendo alla raccolta della spazzatura che verrà depositata nell’impianto Stir di Giugliano per il previsto trattamento.

La spazzatura viene caricata su camion che solitamente sono utilizzati per il movimento terra. Con gli uomini del 21mo Genio Guastatori, reparto inquadrato nella Brigata Garibaldi di stanza a Caserta, sono impegnati anche alcuni uomini della Sanità militare. Gli uomini dell’Arma del Genio sono quelli che hanno il compito di agire, sugli scenari operativi, in prima linea per aprire varchi, realizzare delle strade o demolire delle opere.

Le operazioni sono coordinate dal tenente generale Mario Morelli, da pochi giorni a capo dell’Arma dei trasporti e dei materiali, nonché comandante Logistico Sud e responsabile delle Unita’ operative e unità stralcio per l’emergenza rifiuti in Campania. I 400 uomini in attività a Napoli vanno ad affiancarsi a quelli gia’ in servizio alle Unita’ operative e stralcio che negli ultimi mesi hanno lavorato per fronteggiare l’emergenza rifiuti.

[stream flv=x:/www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2010/11/lapresse_20101129_cro_by_26.flv embed=false share=true width=450 height=253 dock=true controlbar=over bandwidth=high autostart=false /]