Emma Watson e le minacce (finte) per chiedere la chiusura di 4chan

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2014 11:55 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2014 11:55
Emma Watson e le minacce (finte) per chiedere la chiusura di 4chan

Emma Watson e le minacce (finte) per chiedere la chiusura di 4chan

NEW YORK – “Emma Watson, tu sei la prossima. Metteremo le tue foto hot online”

Sabato 20 settembre l’attrice Emma Watson ha parlato davanti alle Nazioni Unite dopo esser stata nominata dall’Onu ambasciatrice di buona volontà per le donne, pronunciando un accorato discorso contro le differenze di genere e gli stereotipi sulle donne “nei quali sono intrappolati gli uomini”.

Dopo il discorso però Emma Watson è stata minacciata da 4chan, lo stesso sito che nei giorni scorsi aveva pubblicato diverse foto hot private di molte star di Hollywood e dintorni. O almeno così sembrava.

Era partito anche un conto alla rovescia e una foto di Emma in lacrime, corredato da un messaggio che prometteva di pubblicare sul sito emmayouarenext.com le foto di Emma Watson nuda, come vendetta per le sue dichiarazioni. Ma niente di tutto questo è successo.

In realtà infatti era solo una campagna di marketing organizzata da Rantic Marketing, un’agenzia di comunicazione statunitense che ha inscenato le minacce a Emma Watson per chiedere invece proprio la chiusura di 4chan.