photogallery

Facebook, Badoo e ChatRoulette, si masturbano in chat e vengono ricattati

Facebook, Badoo e ChatRoulette, si masturbano in chat e vengono ricattati

Facebook, Badoo e ChatRoulette, si masturbano in chat e vengono ricattati

VENEZIA – Dopo le denunce di Pordenone il fenomeno dei ricatti a luci rosse si allarga al Veneto. Come riporta il Gazzettino negli ultimi mesi “sono state decine le denunce sporte presso gli uffici della Polizia Postale e delle Comunicazioni veneta per estorsioni connesse a sessioni di video-chat a luci rosse”.

Il sistema è sempre lo stesso. La vittima viene adescata su Facebook, Badoo o Chatroulette da una ragazza avvenente. Poi la chat erotica, i filmati, le video chiamate. Alla fine il ricatto: o i soldi o pubblico tutto.

Dopo pochi minuti infatti, spiega il Gazzettino, la video-chat viene bruscamente interrotta e viene richiesta una somma di danaro affinché il video “a luci rosse” con l’uomo ripreso non venga pubblicato sui più diffusi social network.

 

To Top