Federico Leonelli, c’è il video: prima coltellate a stendino poi macello Oksana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 settembre 2014 16:21 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2014 16:31
Federico Leonelli, c'è il video: prima coltellate a stendino poi macello Oksana

Federico Leonelli, c’è il video: prima coltellate a stendino poi macello Oksana

ROMA – Una sequenza di due minuti, ripresa dalle telecamere di sorveglianza dell’elegante villa in via Birmania, a Roma. Federico Leonelli, la mattina del 24 agosto, sta accoltellando alcuni stracci stesi in giardino. Arriva Oksana, la colf che vive nella villa dove Leonelli occupa un monolocale seminterrato, vede la scena.

Si preoccupa, sono giorni che scrive sms al padrone di casa, e amico di Leonelli, per segnalargli la strana passione per le armi del 36enne. E qui fa un errore: corre, scappa verso il cancello. E lui, come un predatore che vede la sua preda impaurita fuggire, la accoltella quando l’ucraina è già con un piede fuori dal cancello.

Nessuna litigata degenerata in omicidio, ma un’azione improvvisa e violenta. E’ quello che raccontano i filmati in mano ai magistrati a proposito dell’omicidio di Oksana Martesniuk. La donna, dopo i colpi mortali, è stata portata nel seminterrato e decapitata.

Una scena culminata con l’assassinio di Leonelli, ucciso da uno degli agenti di polizia perché minacciava gli agenti con un coltello. Al vaglio degli inquirenti e degli esperti della scientifica ci sono oltre 40 giga byte di riprese del sistema di videosorveglianza della villa di proprietà di Giovanni Cialella, teatro del terribile omicidio. Dalle immagini non emerge alcun contatto tra la colf e Leonelli.

I due vivevano in ambienti separati e non avevano contatti. Il giorno precedente l’omicidio l’ucraina, rientrata dalle ferie da tre-quattro giorni, inviò due sms al suo datore di lavoro rappresentando il proprio timore per i coltelli armeggiati dall’ospite del monolocale.

Le immagini delle telecamere restituiscono anche i momenti in cui nella villa all’Eur arrivano i primi soccorsi. Su segnalazione dei vicini di casa che hanno udito le urla della donna, arrivano la polizia ed i vigili del fuoco. Le immagini mostrano i vigili uscire improvvisamente dall’ingresso del monolocale inseguiti da Leonelli armato di coltello.

L’uomo corre verso i pompieri con l’apparente intenzione di ferirli, poi lo si vede stramazzare dopo essere stato colpito dagli agenti di polizia, questi ultimi fuori dall’angolazione di ripresa della telecamera.