Femen multate per aver suonato le campane di Notre Dame a seno nudo

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 settembre 2014 15:12 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2014 15:32

PARIGI – Nove Femen sono comparse in un Tribunale di Parigi per rispondere di una clamorosa protesta messa in atto nel febbraio scorso. Le attiviste femministe, in quella data entrarono a seno nudo nella cattedrale di Notre Dame e cominciarono a battere sulle campane di uno dei luoghi simbolo della Francia.

Motivo della protesta esprimere la rabbia per il no della Chiesa cattolica al matrimonio gay. Le Femen in quell’occasione hanno messo in scena anche una finta celebrazione delle dimissioni da Papa di Benedetto XVI. L’attivista Elvire Durelle Charles ha dichiarato che il suo gruppo andrà avanti a combattere per le proprie cause. Ad ogni esponente del movimento il procuratore parigino ha chiesto di pagare una multa da 1500 euro per i danni arrecati.

Durante l’udienza, alcune colleghe Femen hanno protestato davanti al Tribuanle (LaPresse)

[jwplayer mediaid=”1968362″]