Femen, proteste a seno nudo a Berlino e Kiev (foto)

Pubblicato il 7 Giugno 2013 15:48 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2013 15:48

BERLINO – Tre rappresentanti del collettivo femminista Femen sono state arrestate a Berlino dopo una protesta a seno nudo davanti all’ufficio della cancelliera Angela Merkel che oggi 7 giugno riceverà il primo ministro tunisino Ali Larayedh. “Merkel libera la Femen”, hanno urlato le tre manifestanti che sul loro busto avevano scritto, il nome di Amina e quelli di Josephine, Marguerite e Pauline, le due francesi e la tedesca in carcere dopo una protesta a seno nudo lo scorso 29 maggio in favore dell’attivista tunisina.

Altre Femen hanno protestato anche a Kiev in Ucraina, davanti all’ambasciata russa. Il gruppo femminista ha protestato a seno nudo ed ha urlato lo slogan “Putin ti amo!”. Lo scopo della manifestazione è nato per cercare di dare attenzione al comportamento e ad alcuni aspetti morali della vita di Vladimir Putin.

Il presidente russo Vladimir Putin e la moglie Lyudmila hanno annunciato il divorzio in tv dopo 30 anni di matrimonio. L’annuncio è avvenuto al termine di un balletto che si è svolto al Cremlino.

(Foto Epa Ansa)