Feticista paga 100 € per annusarla. Lei lo accusa di violenza sessuale: assolto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Aprile 2015 12:59 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2015 12:59
Feticista paga 100 euro per annusare donna, poi non gli basta: assolto

Feticista

VENEZIA – Si è concluso con un’assoluzione il processo a carico di 50enne milanese, residente a Mestre, finito sotto accusa per un episodio avvenuto nella primavera del 2011, in una stanza d’albergo di Mirano, in provincia di Venezia.

Come racconta il Mattino, a sporgere querela era stata una quarantenne, che si è costituita parte civile al processo, con l’obiettivo di ottenere il risarcimento dai danni patiti.

La donna raccontò agli inquirenti che, per mantenersi, si occupava di telefonate erotiche e spiegò che, nel corso di una di queste conversazioni, accettò di incontrare un uomo, il quale era interessato ad un rapporto feticista in quanto attratto “solo” dagli odori. La donna accettò, concordando un compenso di 100 euro, ma precisò di non essere disposta a rapporti fisici. Nella denuncia la donna riferì che, successivamente, l’accordo fu violato e che l’uomo tentò di avere un rapporto sessuale completo, dopo averla spogliata e toccata. Soltanto una telefonata alla reception dell’albergo riuscì a farlo desistere.

Nel corso del processo il difensore dell’imputato ha cercato di dimostrare che l’uomo non era andato oltre quanto concordato con la donna, e che dunque non si poteva configurare alcuna violenza sessuale a suo carico. E il giudice, di fronte ad un quadro probatorio non adeguato a supportare l’accusa, ha pronunciato sentenza di assoluzione.