Genova, droga e spaccio tra le vie turistiche FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Agosto 2015 5:40 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2015 0:12

GENOVA – Spaccio di droga nelle strade a Genova, dove anche le vie più turistiche diventano stanze del buco o fumerie di crack. Tommaso Fregatti e Marco Grasso sul Secolo XIX raccontano il degrado del capoluogo ligure denunciato dai residenti e dai commercianti, che stanchi della situazione hanno inviato le foto di quanto accade a carabinieri e polizia.

Fregatti e Grasso sul Secolo XIX scrivono che la situazione poco cambia tra Vico Tacconi, piazza delle Marinelle o ancora vico Dora:

“Il trenino che porta i turisti a scoprire le bellezze dei caruggi passa di lì. Eppure l’immagine che viene fuori di Genova non è così Superba. Perché questi vicoli, da mesi, sono sempre di più simili a stanze del buco o fumerie di crack. Lo denunciano gli stessi residenti che, stanchi ed esasperati, nei giorni scorsi hanno inviato un dossier fotografico ai carabinieri e alla polizia per raccontare il degrado e l’incuria che regna in questa parte della città vecchia.

Decine di scatti fotografici sullo spaccio e il consumo di droga a cielo aperto che avviene sotto le loro finestra. Senza che nessuno faccia nulla. Nelle immagini si vedono i pusher incontrare i clienti e vendere la dose, spesso consumata sul posto. C’è ancora chi, dopo aver assaggiato l’eroina o fumato la “pippetta” con dentro la cocaina in cristalli, si accomoda su materassi e giacigli di fortuna e si “gode” lo stupefacente. Tutto sotto gli occhi di turisti che, con il trenino, passano e vedono tutto quanto”.