Gran Bretagna, violenta la figlia 14enne e la moglie per 16 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 aprile 2018 6:36 | Ultimo aggiornamento: 18 aprile 2018 0:47
Tribunale britannico

Gran Bretagna, violenta la figlia 14enne e la moglie per 16 anni. Nella foto: un tribunale britannico

TRURO – A Truro, Cornovaglia, un uomo ha stuprato la figlia 14enne e, per 16 anni, ripetutamente violentato la moglie.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

L’uomo è stato accusato di aver fatto sesso con la figlia, dopo averle spiegato che doveva prepararla al matrimonio. In tribunale, il 30enne ha negato di aver commesso i 14 reati che si sarebbero verificati tra la fine degli anni ’90 e il 2013, riferisce il Mirror.

Il PM Heather Hope ha dichiarato:”L’abuso psicofisico è stato tale che la moglie si sentiva inutile e nessun altro l’avrebbe voluta accanto”. “In un’occasione era seduta per terra in camicia da notte, quando lui si è avvicinato e lei aveva detto di non voler fare sesso. L’uomo l’ha spinta sdraiata sul pavimento e violentata”.

Dopo lo stupro, la moglie è rimasta incinta e una volta partorito, il marito ha ripreso gli abusi. Ha riferito il PM che le faceva “bere gran quantità di vino e sidro e poi la costringeva a praticare sesso orale. Alla fine accettava passivamente”. Per umiliare ulteriormente la donna, sembra che abbia intagliato una carota a forma di pene e l’abbia utilizzata per simulare un rapporto sessuale. La donna ebbe un crollo psicofisico, i figli la videro mentre, seduta sul pavimento della cucina, si tirava dei ciuffi di capelli.

Parlando della figlia dell’imputato, Hope ha affermato che prima di stuprarla, l’abuso è iniziato con un rapporto orale, scrive il Daily Mail. “Gli episodi si sarebbero verificati ripetutamente e il padre le avrebbe detto che era perfettamente normale, faceva esperienza per quando si sarebbe sposata”. “Il padre era geloso delle relazioni che aveva con i contanei e in un’occasione la ragazzina si svegliò scoprendo che la stava violentando. Per renderla più compiacente, alla figlia somministrava droghe e alcol”.