Hope e Faith, Speranza e Fede: le gemelline siamesi morte dopo 18 giorni (FOTO-VIDEO)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2014 11:49 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2014 11:49

ROMA – Hope e Faith, Speranza e Fede, si chiamavano così due gemelline siamesi nate con due cervelli in un cranio. Nate nonostante il parere negativo dei medici che avrebbero far voluto interrompere la gravidanza alla madre. Condividevano lo stesso corpo e gli stessi organi interni ma avevano i cervelli separati nello stesso cranio. 

I genitori, Renee Young e Simon Howie, speravano in un miracolo ma le due gemelline, nate lo scorso 8 maggio, sono morte dopo 19 giorni.

“Mi basterebbero due giorni insieme a loro” aveva detto la madre intervistata dalla televisione australiana durante la gravidanza. “Dovevate vedere per credere” ha raccontato poi la madre dopo la morte delle gemelline. “A volte Faith piangeva e Hope si svegliava e ruotava gli occhi come per dire grazie per avermi svegliata”.

Le gemelle sono nate con una rarissima malattia congenita, la Diprosopia, nella quale il feto viene alla luce con due volti: una condizione così rara che è stata rilevata solo 35 volte nella storia e in nessun caso i gemelli sono sopravvissuti.

Leggi anche: Jillian e Jenna, le due gemelline nate mano per mano (foto)

FOTO E VIDEO SCONSIGLIATI AD UN PUBBLICO SENSIBILE

(foto YouTube)