VIDEO YOUTUBE Incaprettato e pestato a morte dopo un furto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Ottobre 2015 8:00 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2015 8:27
India, incaprettato e pestato fino alla morte

India, incaprettato e pestato fino alla morte

NEW DELHI – Legato mani e piedi come un capretto, appeso ad una trave e pestato fino alla morte: Ram Singh, operaio in una fattoria del Punjab, in India, è stato massacrato da alcuni colleghi dopo la denuncia di un furto avvenuto nell’azienda in cui tutti lavoravano.

Gli aggressori hanno anche filmato la scena e postato il video sul web: trentaquattro minuti di pestaggio che sono stati visti da un capo all’altro del mondo, mostrando l’orrore che ha subito Ram, ma anche la sua umiliazione.

Il filmato, infatti, mostra Ram tenuto appeso incaprettato: due colleghi lo deridono, uno di loro prende una mazza e lo colpisce con forza. Va avanti così fino a quando Ram non muore.

La violenza è stata una vendetta per il furto di cui Ram era accusato, come ha raccontato la moglie dell’uomo al Times of India:

“Giovedì alcune persone sono venute a casa nostra, nel villaggio di Khankot, hanno portato via mio marito con la forza e lo hanno trascinato in un’auto. Lo hanno picchiato senza pietà e hanno abbandonato il cadavere in strada”.

La polizia sta cercando i tre uomini che hanno ucciso Ram e che si sono poi dati alla fuga.