Instagram, escort a caccia di clienti: social intasato da prostitute

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 febbraio 2015 9:44 | Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2015 9:49
Instagram, escort a caccia di clienti: social intasato da prostitute

Instagram, escort a caccia di clienti: social intasato da prostitute

ROMA – Molti profili di Instagram, il social per la condivisione di immagini più conosciuto, nascondono in realtà un attività di prostituzione da parte di donne, o sfruttatori, a caccia di clienti. Se Facebook sembra essere diventato una fonte inesauribile di proposte sessuali, Instagram non sembra essere da meno.

Come viene raccontato sull’edizione francese di Slate, prostitute di professione, ma anche occasionali, sfruttano scene di vita quotidiana per fare allusioni, provocare, eccitare. Una sessione di aerobica, ad esempio, può trasformarsi in un #buttfie, un selfie del sedere. I ragazzi allora condividono, commentano. Poi si passa alla conversazione. E qualche volta si passa al sodo. E poi si passa a parlare anche di soldi. C’è la modella che si offre per una notte in un locale notturno per 1.500 euro. Oppure l’attrice con decine di migliaia di seguaci su Instagram. Slate ha contattato alcune di queste ragazze che hanno subito ammesso di aver avuto rapporti sessuali con uomini contattati via Internet.

Di questo fenomeno parlano apertamente anche i rappresentanti dei lavoratori del sesso, chiedendo una regolamentazione della prostituzione. In particolare si sottolinea come i social network siano un’opportunità, ma nello stesso tempo si denuncia l’impossibilità di pubblicizzarsi, l’incertezza giuridica.

5 x 1000