Invasori cacciati…a colpi di peti: la curiosa arte giapponese del 600

Pubblicato il 21 Febbraio 2012 18:42 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2012 1:24

TOKYO – In Giappone nel periodo storico conosciuto come “Edo” che va dal 1603 al 1868, un artista sconosciuto raffigurò degli uomini che si combattevano  a “colpi” di scoregge. Queste vere e proprie opere d’arte sono note come la “He-gassen” (“la battaglia scoreggia” n.d.r) e in realtà nascondono un commento sui cambiamenti politici e sociali del Giappone. tra il 1600 e la metà dell’Ottocento, il paese asiatico era infatti vittima di continue intrusioni di navigatori europei: l’autore di questi disegni ha voluto quindi rappresentare, a suo modo, una vera e propria critica sociale e politica, suggerendo probabilmente di combattere l’invasore a colpi di peti.

Tutti i disegni sono accomunati dal fatto che l’avversario viene atterrato grazie ad un colpo debilitante di flatulenza: