Ioana Visan a processo escort: “A casa Berlusconi buste piene di soldi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 febbraio 2015 12:56 | Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2015 12:59
Ioana Visan a processo escort: "A casa Berlusconi buste piene di soldi"

Ioana Visan a processo escort: “A casa Berlusconi buste piene di soldi”

BARI – Ioana Visan, una delle ospiti delle cene a Palazzo Grazioli organizzate  da Silvio Berlusconi racconta: “Ho trascorso tante notti a Palazzo Grazioli, subito dopo le cene organizzate dal padrone di casa, ma non ho mai avuto rapporti sessuali con Silvio Berlusconi. Per quelle serate ho avuto soldi, c’erano sempre buste”.

Visan, modella romena di 27 anni, ex Olgettina, ne ha parlato al processo a Gianpaolo Tarantini, Sabina Beganovic e ad altre cinque persone accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento, favoreggiamento e induzione alla prostituzione di 26 ragazze portate da Tarantini, tra il 2008 e il 2009, nelle residenze di Silvio Berlusconi.

Visan ha raccontato delle cene e delle notti trascorse l’8 e il 9 ottobre 2008 nella residenza romana dell’allora premier. La ragazza ha detto che nelle buste che venivano consegnate alle ragazze che partecipavano alle “cene” c’erano 2.000 o 5.000 euro a serata e ha rivelato di essere stata nelle residenze di Berlusconi (Roma, Milano, Antigua) e “tante altre volte perché si è creato un rapporto di amicizia”.

“Non capisco perché, pur avendo detto sempre la verità, Berlusconi non mi chiami da un anno” ha aggiunto Visan dicendosi “dispiaciuta”. “Ho sempre detto la verità in questi sette anni – dice la ragazza – eppure non sento il presidente da un anno, non mi parla più, e non capisco perché, eppure avevamo un bel rapporto di amicizia”.