Iraq: Isis fa esplodere un neonato durante un’esercitazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 luglio 2015 9:07 | Ultimo aggiornamento: 14 luglio 2015 10:11
(foto Ansa)

(foto Ansa)

ROMA – A riportare la notizia è Sadiq el-Hussein, capo dei comitati per la sicurezza anti-Isis a a Dyala, provincia dell’Iraq ai confini dell’Iran: durante un’esercitazione alcuni miliziani jihadisti avrebbero fatto esplodere un neonato. Il bambino sarebbe stato infatti utilizzato come cavia per insegnare ai terroristi dell’Isis a improvvisare trappole esplosive.

Per el-Hussein, intervistato da Al Sumeriah News, si è trattato di “una esercitazione” durante l’addestramento di un gruppo di jihadisti dello Stato Islamico a “nuove tecniche per l’uso di esplosivi”. Il padre del bambino era stato giustiziato in precedenza con l’accusa di aver ucciso un seguace del Califfo, Abu Bakr al-Baghdadi.