Iraq, jihadisti sciiti decapitano rivali: video choc diffuso dai siti arabi

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 settembre 2014 12:47 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2014 12:47

BEIRUT – Non solo i jihadisti sunniti ma anche quelli sciiti iracheni, cooptati nell’alleanza occidentale-russo-iraniana contro lo Stato islamico, pubblicano un video-choc, apparso nelle ultime ore, in cui mostrano con orgoglio di aver decapitato loro rivali nelle battaglie di Amerli a nord di Baghdad.

Il filmato, pubblicato su siti di notizie arabi, mostra miliziani sciiti iracheni riuniti in un luogo non precisato nei pressi di Amerli, località abitata da turcomanni sciiti e riconquistata nei giorni scorsi dalle forze lealiste dopo esser stata a lungo in mano ai jihadisti dello Stato islamico. “Siamo le brigate della pace, battaglioni dell’Imam Ali”, afferma il leader del gruppo. Accanto a lui due miliziani mostrano due teste di uomini con una barba rasa. “E’ il messaggio al nemico dello Stato islamico”, afferma il leader.

“Taglieremo le vostre teste e frantumeremo i vostri teschi!”. Il video si conclude con i miliziani che intonano la tradizionale espressione sciita “Labbayka ya Hussein! (Veniamo a te oh Hussein)”, in riferimento all’omonimo “martire” per eccellenza dello sciismo, morto secondo la tradizione nella battaglia di Karbala nel VII secolo d.C. Il filmato si conclude con i miliziani che cantano un ritornello anti-sunnita, alcuni sputano sulle teste tagliate e altri le calpestano. “Siamo la brigata della pace”, continua a gridare il leader della milizia sciita. Il filmato, come spesso accade quando si tratta di materiale cruento, sul web, in poche ore è diventato molto difficile trovarlo.

Non solo i jihadisti sunniti ma anche quelli sciiti iracheni, cooptati nell'alleanza occidentale-russo-iraniana contro lo Stato islamico, pubblicano un video-shock, apparso nelle ultime ore, in cui mostrano con orgoglio di aver decapitato loro rivali nelle battaglie di Amerli a nord di Bagdad. (

Un frame del video