Judy Van Niekerk: “Violentata da papà a 6 anni, mi fece abortire con stampella”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Gennaio 2015 20:38 | Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio 2015 20:38
Judy Van Niekerk: "Violentata da papà a 6 anni, mi fece abortire con stampella"

Judy Van Niekerk: “Violentata da papà a 6 anni, mi fece abortire con stampella”

LONDRA – La madre abbandona la famiglia e il padre violenta la figlia di appena 6 anni perché decide che sarà lei a fargli da moglie. Questa la storia di Judy van Niekerk, una donna di 46 anni di Londra, che ormai grande racconta l’orrore e gli abusi: “Mi fece abortire usando una stampella“.

Il Mirror, riporta il Messaggeroscrive che quando la mamma di Judy abbandonò la famiglia, il padre decise che sarebbe stata lei la nuova moglie, sesso incluso, e non la manda più a scuola:

“deve occuparsi della casa, dei cinque fratelli e del padre, che la costringe ad avere rapporti sessuali con lui e, più tardi, a subire anche un aborto. «Quando volevo andare a letto – racconta al Mirror – lui invece voleva che dormissi con lui e mi violentava».

Nel corso degli anni Judy è rimasta incinta diverse volte, perdendo sempre i bambini o spontaneamente o a causa della violenza del genitore: in uno dei casi, lui l’ha presa a pugni nello stomaco e l’ha fatta abortire in casa con una stampella”.

Gli anni del terrore finiscono quando a 20 anni fugge di casa e l’attuale marito la convince a denunciare le violenze subite:

“Così, lui finisce in carcere, dove resta per 15 anni: morirà in prigione per un cancro ai polmoni. Ma non senza l’ultimo saluto di sua figlia. «Gli ho detto che gli volevo bene e l’ho perdonato, era sempre mio padre»”.