Kailey Oliver-Machado, a 15 anni gestiva prostitute minorenni in Canada

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 novembre 2014 12:52 | Ultimo aggiornamento: 10 novembre 2014 12:52
Kailey Oliver-Machado, a 15 anni gestiva prostitute minorenni in Canada

Kailey Oliver-Machado, a 15 anni gestiva prostitute minorenni in Canada

OTTAWA – Kailey Oliver-Machado è stata arrestata per aver organizzato e gestito un giro di prostituzione. La ragazzina di Ottawa, in Canada, adescava le sue “protette” sui social come Facebook e Twitter e le costringeva a prostituirsi. La ragazza ora ha 18 anni, ma gestiva il giro di prostitute da quando ne aveva 15.

Le ragazzine, dai 13 anni in su, venivano invitate a feste e convinte che sarebbero state pagate per partecipare. All’arrivo però venivano drogate e fotografate nude, poi obbligate a prostituirsi con la minaccia che le foto sarebbero state diffuse.

Alcune delle vittime si presentavano con orsacchiotti e pigiama, convinte di partecipare ad un pigiama party, e invece venivano prelevate da un taxi e portate agli incontri con uomini che pagavano fino a 400 dollari a prestazione sessuale. Soldi che poi le ragazzine consegnavano alla loro sfruttatrice.

Kailey è stata processata e condannata a 6 anni e mezzo per pedopornografia, induzione alla prostituzione e violenza sessuale. Una sentenza da adulti, per sottolineare la gravità dei crimini commessi. Le vittime sono almeno 9 e una delle ragazzine, la più giovane del gruppo, ha sofferto di un disturbo da stress post-traumatico e ha dovuto abbandonare la città.