Kylie Sinner, pornostar vergine: “Aspetto principe azzurro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Dicembre 2015 10:48 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2015 10:48

ROMA – Kylie Sinner è di Miami, ha vent’anni, è una pornostar ed è vergine. Come è possibile? Kylie soffre di vaginismo, un disturbo sessuale che si manifesta a livello fisico-psicosomatico e le inibisce i rapporti tradizionali. Ma questo non ha impedito a Kylie di diventare famosa nel settore per blowjob e sesso anale.

“Ho un problema di contrazione muscolare. Probabilmente il 30% delle donne è affetta dal mio stesso disturbo. Questo è anche il mio destino!” ha raccontato Kylie in un’intervista in cui ha spiegato di star seguendo una terapia che consiste in una serie di esercizi dei muscoli delle parti intime. La sindrome l’ha costretta dunque di rimandare la sua “prima volta”, ma Kylie ha accettato il suo destino e ci scherza su:

“Una parte di me ha tanta voglia di farlo, anche davanti alla macchina da presa. Ma c’è un’altra parte di me che invece dice: Accidenti, ho aspettato così a lungo, forse tutto accade per una ragione. Aspettare il mio Principe Azzurro”.

“Sapevo da tempo – racconta ancora Kylie – che non avrei potuto avere normali rapporti sessuali. E la mia condizione è andata peggiorando. È che l’ansia, via via, si accumula. Alla fine ho proprio rinunciato all’idea. Mi son detta: Fanculo. Non ho intenzione di fare sesso, non ho intenzione di avere figli”. “Nonostante tutto – confessa la pornostar – ho un’umidità cronica. Sono sempre bagnata e pronta per il sesso, anche se la mia vagina non funziona”.

“Mi sono concentrata sull’anal. Ho cominciato a prepararmi con un butthole. Però col sesso anale devi adottare contromisure precise” ha confessato. E i suoi fan sembrano gradire molto. Kylie nel futuro però si vede lontana dal mondo del porno:”Tra cinque anni vorrei finire la scuola e lavorare come medico”.