La Spezia, autista Atc perde testa per 14enne: “Saltava corse per stare solo con me”

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2015 14:08 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2015 14:08
La Spezia, autista Atc perde testa per 14enne: "Saltava corse per stare solo con me"

La Spezia, autista Atc perde testa per 14enne: “Saltava corse per stare solo con me”

LA SPEZIA – “Saltava le corse del bus e una volta mi ha presa a schiaffi perché voleva stare da solo con me”. A raccontarlo ai pm di La Spezia è stata una ragazzina di 14 anni vittima, secondo l’accusa, delle attenzioni morbose di un autista dell’Atc, l’azienda del trasporto pubblico cittadino. A marzo la polizia lo aveva sorpreso chiuso con la ragazzina all’interno del bus parcheggiato in piazza Chiodo. L’uomo già sospeso dal servizio è accusato di atti sessuali con minori e rischia una pena che va da 6 a 12 anni di reclusione.

La giovane ascoltata dagli inquirenti ha raccontato alcuni episodi che aggraverebbero la posizione del tramviere: in un’occasione sempre in piazza Chiodo, l’uomo avrebbe fatto scendere dall’autobus alcuni ragazzini saliti poco prima dell’orario di partenza per restare da solo con lei. L’accusa parla anche di palpeggiamenti e baci contro la volontà della minore. E poi ci sono gli sms, centinaia inviati dal numero dell’autista alla minore e il cui contenuto sarebbe, secondo l’accusa, “eloquente”.

Ma lui si è sempre difeso sostenendo di non aver mai sfiorato la ragazzina e in effetti il giorno del blitz a piazza Chiodo, la polizia non lo ha trovato in atteggiamenti equivoci. L’uomo era da tempo tenuto sotto osservazione e quel giorno era in corso un pedinamento.

Il gip è ora in attesa dell’esito dell’incidente probatorio effettuato per verificare l’attendibilità della minore. La psicologa Jolanda Stevani è incaricata di depositare una perizia, mentre la famiglia della giovane ha manifestato la volontà di costituirsi parte civile ad un eventuale processo.