Lando Buzzanca: “Da ragazzo mi prostituivo, mi davano 250-300mila lire”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 ottobre 2014 22:21 | Ultimo aggiornamento: 13 ottobre 2014 22:22
Lando Buzzanca: "Da ragazzo mi prostituivo, mi davano 250-300mila lire"

Lando Buzzanca (Foto LaPresse)

ROMA – “Da giovane mi prostituivo per 250 o ance 300 mila lire”. Lando Buzzanca si racconta in un’intervista a “Il Giornale Off” a partire dal suo arrivo a Roma da Palermo e gli sforzi per diventare attore, nonostante le ristrettezze economiche.

Il Messaggero riporta l’intervista a Buzzanca, in cui rivela di aver fatto il gigolò:

“«Qualche volta a Roma andavo al cinema Odeon di piazza della Repubblica perché mi avevano detto che c’era sempre qualche donna sui quaranta in cerca di ragazzi più giovani – racconta Buzzanca a ‘Il Giornale Off’ – L’ho fatto soltanto per mangiare e dormire… Mi davano 250 o 300 lire. Una volta sono stato scelto da una signora strabica, ma con un corpo di una bellezza disarmante.

Dopo aver fatto l’amore, quando cercavo il pretesto per intascare i soldi e andare via, mentre cercavo di uscire dalla stanza dell’hotel nel quale mi portò, tirò fuori una pistola. Mi sono detto ”Se vuoi fare l’attore devi levarti da questo imbroglio”. Dopo essermi ulteriormente intrattenuto con lei, ho intascato le 300 lire e ho definitivamente archiviato quel genere di esperienze. Non so un ca… di me, Non so chi sono, non mi sono mai piaciuto. Andrò avanti poiché del futur non c’è certezza»”.