Leader Hamas ucciso, altri 15 fermati a Dubai

Pubblicato il 24 Febbraio 2010 15:25 | Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2010 15:25

Il premier israeliano Netanyahu

La polizia di Dubai ha identificato quindici nuovi sospetti per l’assassinio, il 20 gennaio scorso, di uno dei fondatori del braccio armato di Hamas, Mahmoud Al-Mabhouh.

Lo riferisce la tv al Arabiya precisando che sei sono in possesso di documenti d’identità britannici, tre sono irlandesi e tre australiani. Sono poi francesi gli altri tre dei quindici sospetti identificati dalla polizia di Dubai. Molti tra loro inoltre, stando sempre a quanto riferisce al Arabiya, risultano aver utilizzato carte di credito tutte rilasciate dallo stesso istituto bancario.

Sale così a 26 il numero delle persone sospettate di essere coinvolte nella vicenda.