Madameweb: “pornoprof” Anna Ciriani, FOTO rispuntano sul web. Lei: “Vittima di hacker”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Maggio 2015 13:30 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2015 16:31

PORDENONE –  Anna Ciriani è la “pornoprof” di Pordenone nota con il nome d’arte Madameweb. Nel 2009 aveva partecipato alla Fiera del sesso di Berlino e realizzato qualche video porno che avevano portato le autorità scolastiche a decidere una sospensione poi ritirata. Da qualche giorno, alcune sue foto sono ricomparse in rete e sui social, in particolare Twitter. Le immagini la ritraggono in una serie di vecchie fotografie sessualmente esplicite ed in altre più caste che Blitz Quotidiano vi ripropone in fondo a questo articolo. Per via di questa improvvisa nuova attività, qualcuno ha pensato che Madameweb fosse tornata in attività, ma lei ha voluto subito specificare che si tratta di immagini vecchie. All’Ansa, la Ciriani ha spiegato:

“Sono stata vittima di un hacker e per questo nel pomeriggio andrò in Questura a Pordenone e presenterò denuncia contro ignoti per aver violato i miei profili sui social network”.

La professoressa di Pordenone ha replicato così alle accuse di aver intrapreso nuovamente attività erotiche in pubblico, come annunciava il suo profilo Twitter fino alla mattina di oggi 5 maggio.

“Non so chi possa aver fatto una cosa del genere – ha aggiunto – ma io non parteciperò alla Fiera del Salento in qualità di ospite (alcuni giornali avevano scritto che la ripubblicazione era stata decisa per promuovere la sua partecipazione n.d.r). Le immagini che mi ritraggono sono vecchie e comunque sono state immortalate in contesti privati dove ognuno di noi può fare ciò che vuole”.

La professoressa di Lettere non esclude che l’autore della pubblicazione non autorizzata possa essere un ammiratore:

“Ho tanti fan – ammette – e può darsi che qualcuno abbia usato immagini private che aveva già a disposizione perchè acquisite anni fa”.

Il profilo Twitter ufficiale della docente di Pordenone è stato aperto nel settembre 2011 e vanta quasi tremila follower. Come scriveva il Gazzettino, uno dei primi giornali che martedì 5 maggio hanno parlato della vicenda se non altro per competenza territoriale in un articolo dal titolo “torna la “scandalosa” Anna Ciriani. La pornoprof si fa vedere tutta nuda”, le pose

“non lasciano certo dubbi sulle intenzioni. Un rifiorire di immagini che sembravano dimenticate perchè la pornoprof pordenonese che in passato aveva fatto parlare parecchio, sembrava essere finita in letargo. Evidentemente la primavera deve aver risvegliato i sensi. Può essere che la causa che ha rimesso in moto i social sia stato un messaggio apparso sul profilo Twitter di Anna Ciriani che ha confermato la sua presenza il 22, 23 e 24 maggio alla fiera Erotica del Salento. “Sarò tutta nuda” recita il messaggio finito in rete. Tanto deve essere bastato per riaccendere i motori su una delle vicende che per settimane aveva richiamato a Pordenone i media di tutt’Italia dopo che erano comparse le sue foto porno. Era scoppiato uno scandalo: insegnante di italiano a scuola, sposata con due figli e attrice amatoriale porno. A muovere il tutto una sua esibizione alla Fiera del sesso di Berlino”.

Anna Ciriani è stata allontanata dal suo ruolo proprio per il video girato alla fiera dell’eros a Berlino. Il suo caso era finito anche anche sui media nazionali. All’epoca c’erano state accese polemiche, ma alla fine le istituzioni scolastiche avevano deciso che la docente avrebbe potuto continuare ad insegnare, a patto che non comparisse più in pose erotiche. Attualmente è assegnata ad un istituto di Pordenone. Dopo la pubblicazione del servizio da parte del quotidiano veneto, le fotografie compromettenti di Ciriani sono sparite dal profilo, sostituite con immagini ‘semplicemente ammiccanti’.

Skuola.net., Anna Ciriani aveva spiegato da subito che, quanto accaduto nel 2009, era stata una parentesi e che lei voleva tornare ad insegnare subito. Il blog madameweb.wordpress.com riporta un’intervista in cui l’insegnate racconta:

“Sono una persona semplice, sensibile e umile! Voglio bene al prossimo, alla gente e ho un temperamento gioiso, energico e solare. Amo la vita e mi ritengo una persona onesta e leale. Non sono un’ arrivista, non ho mai cercato la popolarità e non rinnego nulla del mio passato o di ciò che ho fatto (…) La scuola e l’insegnamento sono importanti per la mia vita e mi mancano. Io ho studiato e mi sono laureata per poter realizzare il mio sogno di insegnare. Nel mio lavoro sono sempre stata estremamente professionale e preparata! Non ho mai subito alcun richiamo in 15 anni di professione. I miei comportamenti a scuola sono impeccabili con il personale docente, non docente e con gli alunni. Tutt’ora i miei ex alunni e i loro genitori mi fermano per salutarmi e per dimostrarmi la loro solidarietà in questo momento difficile per la mia vita. La mia sospensione è avvenuta per il video che mi ha ripreso a Berlino, fuori dalle mie ore di lavoro, nella mia vita privata e non sono stata io a pubblicare in rete il video”.