Malesia. Terremoto sarebbe causato da ira montagna contro nudisti

Pubblicato il 5 Giugno 2015 10:32 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2015 12:15
La montagna ''dimora'' degli spiriti

La montagna ”dimora” degli spiriti

MALESIA, KUALA LUMPUR – Ci sarebbe “l’ira degli aki”, gli spiriti della montagna, dietro il terremoto che in queste ore ha colpito l’isola del Borneo, divisa fra Indonesia e Malaysia, lasciando decine di scalatori intrappolati sulla cima del Monte Kinbalu, a circa 4000 metri.

Almeno a dar retta ad abitanti della zona citati dall’edizione online del giornale malaysiano The Star, secondo i quali a scatenare questa collera potrebbe essere stato il comportamento di turisti accusati di aver ‘dissacrato’ la montagna esibendosi come nudisti o urinando sulle rocce.

Diverse persone, fin dai minuti immediatamente successivi alla scossa di magnitudine 6 che ha fatto franare diverse rocce, hanno ricordato su twitter che appena pochi giorni fa sui social network era circolata dapprima una foto di sei nudisti uomini sul Kinbalu e poi quella di un’altra comitiva di 10 escursionisti, incluse alcune donne, che si erano pure spogliati sulla montagna.

5 x 1000