Manifesti hot per il settimo centenario di Giovanni Boccaccio: le foto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 settembre 2013 17:45 | Ultimo aggiornamento: 20 settembre 2013 17:46

FIRENZE – La Provincia di Firenze prende le distanze dalle immagini femminili scelte per la promozione del settimo centenario della nascita di Giovanni Boccaccio, con le celebrazioni che hanno il loro fulcro nella cittadina di Certaldo, patria dell’autore del Decameron: “Dispiace che per celebrare un’iniziativa di carattere culturale si sia fatto ricorso all’ennesimo sfruttamento dell’immagine della donna”.

Le fotografie mostrano quattro ragazze, ritratte in pose ammiccanti, con i seni appena coperti da bianche strisce di stoffa.

Dura la presa di posizione di Loretta Lazzeri, presidente della Commissione consiliare per le pari opportunità della Provincia di Firenze: “Il corpo delle donne non può essere preso a pretesto per iniziative di promozione, qualsiasi esse siano. Dispiace che per celebrare un’iniziativa di carattere culturale si sia fatto ricorso all’ennesimo sfruttamento dell’immagine della donna”.

“La Commissione per le pari opportunità della Provincia di Firenze auspica che manifesti, cartoline e poster che mostrano immagini di ragazze più o meno nude siano al più presto ritirati”, conclude Lazzeri.

I manifesti hot per il settimo centenario di Boccaccio

I manifesti hot per il settimo centenario di Boccaccio