Maria del Rosario Fuentes Rubio, attivista anti-narcos uccisa: killer mettono on line foto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Ottobre 2014 0:45 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2014 1:12

CITTA’ DEL MESSICO – “Chiudete i vostri account su Twitter, non mettete in pericolo le vostre famiglie come ho fatto io. Chiedo scusa”.” Il mio vero nome è Maria del Rosario Fuentes Rubio, sono una dottoressa e oggi la mia vita è arrivata alla fine”.

Questo messaggio è apparso sul profilo Twitter Maria del Rosario Fuentes Rubio, un’attivista messicana anti-narcos. Ma a scrivere il emssaggio non è stata lei, bensì i suoi assassini, che l’hanno torturata e uccisa, per poi utilizzare l’account sul suo telefonino, postando addirittura l’immagine del suo cadavere torturato e ucciso.

Tutto questo accade in Messico, nello stato di Tamaulipas, conteso dal cartello del Golfo e da quello dei Los Zetas.

Maria utilizzava proprio Twitter per denunciare gli affari illeciti dei due gruppi criminali. Si faceva chiamare “Felina”: il suo accountora è stato sospeso. La sua morte è avvenuta dopo che qualcuno è riuscito a scoprire la sua vera identità. Maria è stata così sequestrata da uomini armati mercoledì 15 ottobre mentre andava al lavoro a Reynosa, la sua città.

Ed ora sono in molti a chiedere giustizia utilizzando i social network, gli stessi strumenti che utilizzava Maria.

ECCO LE FOTO  CHOC ON LINE, VISIONE SCONSIGLIATA AD UN PUBBLICO SENSIBILE

Maria del Rosario Fuentes Rubio, attivista anti-narcos uccisa

Le foto messe su Twitter dai killer