Marianna Madia: “Sessismo morboso su me e Maria Elena Boschi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Marzo 2015 10:06 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2015 10:06
Marianna Madia: "Sessismo morboso su me e Maria Elena Boschi"

Marianna Madia (Foto Lapresse)

ROMA – “C’è un’attenzione morbosa verso le donne e verso noi ministre, me e Maria Elena Boschi”: parla il ministro della Pubblica Amministrazione Marianna Madia. In un’intervista alla Stampa, la giovane (33 anni) ministra dice: “Credo che il problema delle pari opportunità esista soprattutto nelle qualifiche mediobasse piuttosto che nei ruoli di responsabilità: allargare la sfera del diritto alla maternità e dei servizi è fondamentale”.

Ma c’è una nota positiva:

“Già ci sono segnali di ripresa che sono sicura si faranno vedere anche nel tasso di natalità, in cui si racchiude la precarietà e la paura del futuro. Tutto ciò che fa ripartire quel numero è una priorità, dalle politiche per il lavoro al sostegno alla maternità, che infatti con il Jobs act e il bonus bebè viene esteso”.

Sulla parità “nei ruoli di responsabilità, in Italia, con le scelte di questo governo e grazie ad alcune leggi – aggiunge Madia -, sono stati fatti passi avanti. Poi ci può essere più o meno sessismo latente, ma da posizioni di visibilità ci si difende meglio”.

Sul fatto che anche lei abbia subito attacchi sessisti, il ministro replica: “Non ci faccio neanche più caso. Di certo c’è un’attenzione morbosa verso le donne che non c’è verso gli uomini”. “Bersani – dice quindi Madia sulle ultime vicende interne al Pd – è sempre stato vicino alle cose concrete dei cittadini. Stavolta ha sbagliato a suscitare una polemica incomprensibile: faccio fatica a capirla io, non voglio pensare gli italiani”.