Lo squalo gli recide una gamba e una caviglia: lo salvano due bagnanti

Pubblicato il 30 Settembre 2011 17:50 | Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2011 18:02

CITTA’ DEL CAPO (SUDAFRICA) – Grazie all’aiuto di due uomini che lo hanno trascinato fuori dall’acqua Mark Cohen, 42 anni, si è salvato da una morte sicura: l’uomo era stato infatti attaccato da uno squalo mentre nuotava nelle acque di Città del Capo in Sudafrica. L’animale gli aveva reciso una gamba ed una caviglia.

Diversi testimoni hanno raccontato che lo squalo bianco lungo nove metri era pronto a colpire di nuovo. A distrarlo è stata una foca che nuotava là intorno. I due soccorritori che nuotavano vicino a Cohen, lo hanno trascinato a riva e gli hanno messo dei lacci emostatici improvvisati, una mossa che, raccontano i medici arrivati in spiaggia poco dopo, gli ha salvato la vita.

Qui di seguito, le drammatiche immagini dell’uomo che viene trascinato a riva (sconsigliate ad un pubblico sensibile):