Miranda Barbour, quella dei 100 omicidi. Ecco dove si facevano le orge sataniche

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2014 15:02 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2014 15:03
Miranda Barbour, quella dei 100 omicidi. Ecco dove si facevano le orge sataniche

Miranda Barbour

NEW YORK – Miranda Barbour, la serial killer satanista di 19 anni che ha confessato decine di omicidi, ha confessato e ha elencato agli agenti dell’Fbi tutti i luoghi in cui ha commesso i delitti. E i luoghi in cui avvenivano le orge sataniche della setta di cui faceva parte. 

Teme la pena di morte, dice di essere terrorizzata. Per questo vuole collaborare. Per questo subito dopo l’arresto per l’omicidio di un uomo conosciuto tramite il sito di appuntamenti Craiglist, ha confessato tutto quello che aveva fatto in precedenza. Ha ammesso tutto, ma non ha mostrato alcun rimorso, come ha raccontato l’investigatore Francis Scarcella al Daily Mail. 

Ha raccontato di essere entrata in una setta satanica a 12 anni, e di aver iniziato ad uccidere subito. Prima contava gli omicidi, ma “arrivata a 22 non li ho contati più”, ha detto la giovane davanti agli inquirenti senza parole. Durante i periodo nella setta ha detto di aver fatto anche la prostituta, e di essere stata costretta ad abortire in casa dopo essere rimasta incinta.

La confessione di Miranda è valutata molto seriamente dagli inquirenti, che stanno verificando tutti i dati, per capire se abbia commesso omicidi anche in altri stati americani. C’è anche chi non crede che possa aver fatto tutto questo.

Lei, intanto chiede, pietà: la pena di morte, dice, sarebbe una punizione crudele e inumana.