Nemtsov, video dell’omicidio. In migliaia sfilano a Mosca per l’oppositore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Marzo 2015 11:51 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2015 14:06
Nemtsov, video dell’omicidio. Forse ha sparato una sola persona

Nemtsov, video dell’omicidio. Forse ha sparato una sola persona

MOSCA – C’è un video girato dalle telecamere di sorveglianza del centro di Mosca che ha ripreso l’omicidio di Boris Nemtsov, l’ex vicepremier russo dell’era Eltsin ed oppositore politico del presidente Vladimir Putin. 

Dal filmato e dal racconto di un presunto testimone, Viktor M., alla tv filogovernativa LifeNews, si evince che Nemtsov potrebbe essere stato ucciso da una sola persona, che ha sparato i quattro colpi mortali a due passi dal Cremlino, sulla Piazza Rossa di Mosca.

Il giovane sostiene che al momento dell’omicidio stava camminando circa 80 metri dietro Nemtsov e la sua ragazza (la modella ucraina Anna Duritskaia, 23 anni), e che dopo gli spari un uomo si è allontanato dal luogo del delitto per salire di corsa su un’auto in seconda fila che si è poi dileguata in un batter d’occhio. Alcune fonti parlano di una Lada bianca, altre di una Ford dello stesso colore.

La versione di Viktor M. (che sarebbe anche la stessa persona che ha chiamato la polizia) sembra confermata da un video pubblicato online da TvTse, secondo cui l’assassinio sarebbe avvenuto venerdì alle 23.31.

MANIFESTAZIONE PER NEMTSOV – Intanto oggi, domenica primo marzo, un corteo di migliaia di persone sfila fila nel centro di Mosca per ricordare proprio Nemtsov.

Alcuni cartelli con la foto recano la scritta ‘Quei proiettili hanno colpito tutti noi’, mentre altri recitano ‘Non ho paura’ e ‘Non ci sono parole’.

Sul luogo dell’assassinio, sul ponte Bolshoi Kammeny  continua intanto il pellegrinaggio di quanti lasciano fiori e biglietti per ricordare l’oppositore del Cremlino.

Dopo l’omicidio si è invece deciso di cancellare la Marcia anticrisi di primavera organizzata sempre per oggi dall’opposizione (ma relegata dalle autorità nella zona di Marino, in periferia) per protestare contro la politica del Cremlino e il presunto coinvolgimento di militari russi nel conflitto ucraino.

Il corteo in memoria di Nemtsov partirà alle 15 (le 13 in Italia) dal quartiere di Kitai Gorod e passerà dal ponte Bolshoi Moskvoretski: il posto in cui l’oppositore è stato ucciso e dove migliaia di persone hanno lasciato fiori e acceso candele per ricordarlo.

(Foto Ansa)