Nigeria, torturati e bruciati vivi per strada. Li credevano ladri (video e foto)

Pubblicato il 28 novembre 2012 18:03 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2017 13:30

Il video contiene immagini cruente. La sua visione è pertanto sconsigliata a un pubblico sensibile

Nigeria, torturati e bruciati vivi per strada. Li credevano ladri

Nigeria, torturati e bruciati vivi per strada. Li credevano ladri

ALUU, NIGERIA – Erano andati a chiedere dei soldi che avevano prestato. Ma qualcuno li ha scambiati per ladri, così sono stati raggiunti da alcuni gruppi di “paragiustizia”, picchiati, torturati e bruciati vivi. E’ successo in Nigeria e le vittime sono 4 studenti universitari.

“Non voglio ricordare tutto questo, non voglio. Mio figlio non c’è più”, ha detto Chinwe Biringa, madre di una delle vittime. I 4 erano andati nel villaggio di Aluu: uno di loro, appunto, doveva recuperare dei soldi e gli altri erano andati a dargli manforte.

Poi, a un certo punto, un ragazzo ha dato l’allarme: “Rapinatori armati”. A questo punto sono intervenuti alcuni vigilanti: bisogna spiegare che i vigilanti in Nigeria sono in ogni paese. Il motivo è semplice: nessuno si fida della Polizia, considerata una delle più corrotte del mondo.

A questo punto questi vigilanti, che sono alla stregua di veri e propri paramilitari, li hanno spogliati, picchiati con bastoni e coltelli e poi hanno appiccato il fuoco. Per questo omicidio sono state arrestate 13 persone, sono seguite proteste indignate, sono arrivate denunce di altri episodi.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other