“Non fate sesso, vi diamo 15 euro”. Swaziland, politica anti-Aids per ragazze

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 ottobre 2014 21:49 | Ultimo aggiornamento: 10 ottobre 2014 21:49
"Non fate sesso, vi diamo 15 euro". Swaziland, politica anti-Aids per ragazze

“Non fate sesso, vi diamo 15 euro”. Swaziland, politica anti-Aids per ragazze (foto Lapresse)

MBABANE (SWAZILAND) – “Non fate sesso e vi paghiamo”: esiste una nazione dove pagano le ragazze per restare caste. E’ la politica anti Aids del re dello Swaziland, piccolo Stato nel sud dell’Africa.

In tempi di Ebola, ad agitare le notti del sovrano è una “vecchia conoscenza” come l’Hiv. In cambio della verginità (comunque da verificare), Mswati III ha promesso 200 rand ogni mese. Al cambio, significa 15 euro.

Lo Swaziland è il Paese più colpito al mondo dall’epidemia: i numeri parlando di un quarto della popolazione infetta.

“Il governo si farà carico del pagamento per consentire alle ragazze di acquistare beni di consumo e rifiutare l’offerta di denaro in cambio di sesso” ha spiegato Thabsile Dlamini, un’operatrice sanitaria di Manzini.

L’iniziativa di re Mswati ha convinto la Banca Mondiale, che garantirà il finanziamento del progetto. Anzi, l’istituzione ha detto di giudica questa come un’operazione pilota.

Non sembrano accettare di buon grado l’offerta le ragazze del Paese:

“Una ragazza può raggiungere quella cifra con una sola prestazione sessuale, il Governo ci deve dare di più per convincerci”

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other