Laura Dekker a 16 anni fa il giro del mondo in solitaria con la barca a vela

Pubblicato il 23 gennaio 2012 11:42 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2012 11:46

SAINT-MARTIN – La teenager olandese Laura Dekker ha lanciato la sfida, ha superato gli ostacoli del mare e (forse) della burocrazia, ma ha vinto. La sera di sabato 21 gennaio, pomeriggio per l’ora locale, è tornata a Saint-Martin nelle Antille olandesi dopo aver compiuto il giro del mondo in solitario in barca a vela. Nata il 20 settembre 1995, ha 16 anni e 4 mesi ed è la più giovane, batte il primato dell’australiana Jessica Watson che lo scorso anno ha completato il giro tre giorni prima di compiere 17 anni.

Ma il suo record non sarà ufficiale, non sarà registrato dal Guinness Book che dal 2009 ha eliminato le categorie ‘i più giovani a…’ proprio per non spingere i minorenni ad imprese rischiose.

Laura, partita il 20 gennaio 2011, è sbarcata alle 15 locali allo Yacht Club nella zona olandese dell’isola caraibica. Un’ora prima dell’approdo ha ricevuto in barca, un ketch da 11,50 metri battezzato ‘Guppy’, i genitori, la sorella ed alcuni altri parenti e amici. L’ingresso in porto lo ha fatto circondata da una flottiglia di barche. Sul molo ha trovato, ad applaudirla, alcune centinaia di persone.

”Fatico a realizzare quello che mi sta succedendo… Qualche volta mi sono chiesta cosa facessi” ha detto in una conferenza stampa citata dai media olandesi, ma poi ha aggiunto che ”la navigazione è stata sempre piacevole”, ha raccontato di aver ”visto spesso i delfini”, di essersi ”divertita molto” e di essere ”molto felice”. I prossimi giorni, ha detto, li passerà a pulire la barca.

Per ora non si sono fatte sentire le autorità olandesi, che nel 2009 – quando aveva 14 anni – le impedirono di prendere il mare per il tentativo di circumnavigazione in solitario giudicandola troppo giovane, nonostante Laura avesse il sostegno dei genitori. Il 27 luglio 2010 il tribunale olandese dei minori aveva stabilito che la decisione di lasciarla partire o meno spettava ai genitori. Lei cosi’ ha attraversato lo Stretto di Gibilterra il 21 agosto 2010 e dopo essere arrivata alle Antille, il 20 gennaio è partita ufficialmente per il giro del mondo. E’ passata di porto in porto e non ha mai navigato per più di tre settimane da sola. Potrebbe esserle contestato di non aver seguito correttamente i programmi scolastici. Per ora il programma dei prossimi giorni ”è quello di lavare e pulire la barca”.

A seguire le immagini dell’arrivo di Laura Dekker (foto Ap/LaPresse):