Omicidio Enzo Taddei, preso ragazzo di 15 anni: era evaso. “Sesso e poi lite”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Luglio 2014 12:41 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2014 12:46
Omicidio Enzo Taddei, preso ragazzo di 15 anni: era evaso. "Sesso e poi lite"

Omicidio Enzo Taddei, preso ragazzo di 15 anni: era evaso. “Sesso e poi lite”

FIRENZE – Un ragazzo di appena 15 anni. Sarebbe lui il responsabile dell’omicidio delle Cascine di Firenze, il ragazzino che pesta a sangue fino a ucciderlo Enzo Taddei, un pensionato di Poggibonsi trovato senza vita e col volto tumefatto nel parco lo scorso due luglio. Il quindicenne, il cui fermo è stato convalidato nella mattina del 14 luglio, non avrebbe però agito da solo.

In carcere, infatti, si trova anche un uomo di 28 anni, rumeno come il quindicenne, che sarebbe legato agli ambienti della prostituzione. Perché, è questo il quadro su cui lavorano gli investigatori, l’omicidio sarebbe frutto di una lite dopo un rapporto sessuale. Di elementi da chiarire, però, ne rimangono numerosi.

Il ragazzo, infatti, ha raccontato agli investigatori di aver avuto un rapporto sessuale con Taddei. Ma dai primi rilievi la circostanza non è risultata. Dopo il rapporto una lite  improvvisa, per motivi non chiariti. E Taddei che viene massacrato, mentre il quindicenne, poi, avrebbe continuato a infierire anche sull’auto dell’uomo.

Non solo: il ragazzo, portato in un centro per minori dopo il fermo, era anche riuscito a evadere. Una fuga durata una notte. E’ stato trovato vicino alla stazione la mattina successiva: altro elemento da chiarire. Qualcuno deve avercelo portato.