Macché orgasmo! Il vero piacere è la “karezza”

Pubblicato il 13 luglio 2012 20:55 | Ultimo aggiornamento: 27 marzo 2015 17:15

RICHMOND – Per chi ama il viaggio e non la destinazione, ecco il nuovo modo di vivere il sesso: dimenticate l’orgasmo, il vero piacere è nelle coccole. Parola di Matt Cook. Se vi state chiedendo chi sia, è normale. Lui è semplicemente un editore della Virginia, sposato e con due figli.

Quel che conta non è lui ma il “movimento” di cui fa parte: il “karezza”. Facile capire che vuol dire in italiano: si tratta di quelli che preferiscono le carezze, appunto, all’orgasmo.

Niente climax del piacere, quindi. Matt Cook dice che la sua vita di coppia è migliorata da quando non cerca più di raggiungere l’apice del piacere.

Secondo lui il “karezza” rinforza i sentimenti, fortifica il rapporto molto più del sesso convenzionale.

5 x 1000

Ma questa pratica non è nuova: se ne parla almeno dal 1896, quando la dottoressa Alice Bunker Stockham scrisse un libro omonimo. Stockham incoraggiava la “continenza” maschile come un modo per fortificare il matrimoni, e suggerì che anche le donne percorressero la stessa strada.

Secondo la dottoressa Marnia Robinson, autrice del libro “Cupid’s Poisoned Arrow,”persino coloro con la più alta libido possono apprezzare questo tipo di piacere”. Secondo la dottoressa Robinson astenersi dall’orgasmo aiuta le persone ad evitare una sorta di “sbronza” biochimica, in cui i livelli di dopamina nel cervello raggiungono l’apice per poi crollare.

“Quello che sale poi deve scendere”, ha spiegato alla Abc. Come dire: allora meglio sempre restare bassi.